Escursione impegnativa sullo Sciliar

Escursione impegnativa sullo Sciliar
 Dal rifugio ex Monte Cavone (Tschafonhütte) cui si giunge da San Cipriano in ore 1 ½ circa (vedi anche itinerario n. 5), si cammina su un sentiero nei boschi verso la Hammerwand (Croda del Maglio). In 20 minuti si sbuca sulla Nigglscharte (Forcella Nicola), si sale al Nigglbergkopf (Monte Nicola) a 2136 m, e successivamente al punto panoramico del Mittagskofel (Cima di Mezzodì) a 2187m. Il sentiero è parzialmente assicurato, ma esistono anche passaggi franosi. Si scende poi all’erbosa Sella Tschafatsch all’uscita dal Vallone dell’Orsara (Bärenfalle) a 2 ½–3 ore dal rifugio Tschafon. Il sentiero (segnavia n. 2) prosegue verso est su prati d’alta quota passando vicino alla chiesetta di San Cassiano (2335 m) per raggiungere il rifugio Bolzano (Schlernhäuser). Proseguendo per altri 20 minuti verso nord si raggiunge il Monte Pez.

Itinerario:
Rif. Monta Cavone – Hammerwand – Rif. Bolzano

Dettagli sull'escursione